6INradio chiama… e il CERN risponde

Tutto è cominciato con questa mail:

Ho poi pensato che la dott.ssa Gianotti è di sicuro molto impegnata e avrà qualcuno che la aiuta e ho pensato che poteva non essere italiano e quindi ho tradotto la mail in inglese. Siccome non volevo fare brutta figura e non ero sicura di tradurla proprio bene (scusa Maestra Paola…), mi sono fatta aiutare dalla mamma e il papà.

Devo confessarvi che non ci contavo molto di ricevere una risposta perché chissà quante mail la Dottoressa riceve ogni giorno e invece, dopo qualche giorno, sorpresa! Tripudio!

La risposta è arrivata, con la disponibilità della dottoressa a rispondere per mail a un paio di domande.

Non credevo ai miei occhi! Allora per me è cominciato un periodo di grandi dubbi sulle domande proprio irrinunciabili da scegliere perché io in realtà di domande per la dottoressa ne avevo ben più di un paio. Alla fine ho scelto queste due che vi riporto di seguito con anche le risposte della dottoressa Gianotti che riporto tra virgolette, prese proprio dalla sua mail.

Domanda 6INradio: Al CERN sono state fatte moltissime scoperte, molte delle quali importantissime e a lungo inseguite dagli scienziati. Quale scoperta le piacerebbe venisse fatta al CERN nel prossimo futuro?

Risposta Prof. Gianotti: “ Mi piacerebbe se potessimo contribuire a capire il mistero della materia oscura, che costituisce circa il 25% dell’Universo. Non sappiamo di che cosa sia fatta. Sarebbe bello se potessimo produrre le particelle che costituiscono la materia oscura nelle collisioni dei fasci del Large Hadron Collider al CERN. “

Domanda 6INradio: Si parla molto di scienza e di scoperte, ma molto spesso non ci si rende conto di come la scienza entri nella nostra vita quotidiana. Quali sono le scoperte che sono state fatte al CERN, o con il suo contributo, che hanno avuto un impatto importante sulla nostra vita di tutti i giorni?

Risposta Prof. Gianotti: “Per realizzare i nostri obiettivi scientifici, al CERN dobbiamo sviluppare tecnologie di punta in molti settori, dai magneti supeconduttori alla criogenia, dal vuoto spinto all’elettronica veloce, ecc. Queste tecnologie trovano applicazioni al di là del nostro laboratorio, a vantaggio della vita di tutti i giorni. L’esempio più famoso è il World Wide Web, che fu sviluppato al CERN nel 1989 da Tim Berners-Lee (che all’epoca era un impiegato del CERN) per facilitare gli scambi di informazioni fra gli scienziati del CERN, e che poi ha profondamente cambiato la società. Un altro esempio sono gli acceleratori usati per trattare i tumori con protoni e ioni carbonio. “


Mentre il World Wide Web so cos’è anche se io lo chiamo internet, devo dire che della materia oscura non ci ho capito tanto anche se ho provato a cercare qualcosa proprio nel Web.

Ho però trovato un’immagine che non so se rappresenti veramente la materia oscura ma di sicuro i due fasci di luce che escono rappresentano bene la mia gioia oggi che schizza ovunque e allora ho voluto disegnarlo qui per condividerlo anche con voi.

 

Mi sarebbe certamente piaciuto conoscere di persona la Professoressa ma capisco che era chiedere troppo e comunque non vi nascondo quanto mi sono sentita già così, onorata che una persona, una scienziata così importante come la dottoressa Gianotti, con tutti gli impegni che di sicuro ha, abbia trovato il tempo e la voglia per rispondere a me, semplice bimba di quinta elementare.

Di questo non la ringrazierò mai abbastanza!

Fabiola Gianotti, fisica italiana, direttrice generale del CERN di Ginevra, riconfermata a novembre 2019 per il secondo mandato dopo essere stata nel 2016 la prima donna alla guida dell’Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare. [fonte web]

Ginevra Del Piero
per www.6inradio.net

Il presente articolo, scritto da Ginevra, è stato letto e approvato
dall’assistente personale della Professoressa Ginotti al CERN:
dottoressa Nicoletta Barzaghini


Intervista del 02/02/2020 (una data palindroma!) a “Che tempo che fa” RAI

 

Io reporter

Anche tu hai visitato un posto incredibile o fatto un’esperienza importante e vuoi mandare il tuo report a 6INradio per farlo conoscere ai tuoi compagni di scuola e a tutti? Sì?

Allora scrivi alla redazione mandando il tuo scritto e allega alla mail le foto: lo leggeremo e se ci piacerà lo pubblicheremo.

Ricorda: le foto (non più di quattro) non devono rappresentarti e devono essere state scattate da te (o da chi ti accompagna).

Attenzione: alcuni musei e mostre vietano l’uso delle immagini. 
Se prendi fonti di documentazione da internet devi scrivere da quale sito hai preso ispirazione.
Segui tutti i report dei giornalisti di 6INradio seguendo il tag io reporter

 

 

 

Francesca Bomben

Sperimento linguaggi, narro di luoghi e imparo molto alla Scuola Primaria di Roveredo in Piano, Pordenone.

More Posts

5 1 vote
Quanto mi piace questo post
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Most Voted
Newest Oldest
Inline Feedbacks
View all comments
Rosita Catalano
Admin
11 Febbraio 2020 17:52
Quanto mi piace questo post :
     

Wow Ginevra! Riesco solo ad immaginare l’emozione che avrai provato quando la Professoressa Gianotti in persona ha risposto alla tua mail. A volte, quello che ci sembra impossibile, accade veramente. C’è un aforisma che mi piace molto e che rappresenta anche il mio motto nella vita: “Soltanto una cosa rende impossibile un sogno: la paura di fallire” (P. Coelho).
Cara Ginevra, coltiva sempre i tuoi sogni, qualsiasi essi siano (per ora è quello di diventare una scienziata, magari più avanti potrà essere un altro).
Spero che questa tua esperienza possa servire da esempio per altri ragazze/i che, come te, hanno la curiosità e la voglia di conoscere e comprendere questo mondo pieno di sorprese e misteri. Ricordati che non si finisce mai di imparare; questa esperienza sarà sicuramente una delle tante belle occasioni che la vita ti riserverà! 🙂

Ginevra DP
Ginevra DP
11 Febbraio 2020 20:18

Ciao carissima Maestra Rosita,
grazie mille delle tue parole che porterò sempre con me insieme a quelle che mi ha detto Maestra Francesca. Hai ragione, l’emozione a ricevere la mail è stata indescrivibile ma anche quella nel leggere le tue parole, perché la professoressa Gianotti e’ certamente la professoressa Gianotti, ma tu sei la mia maestra!
Ti voglio un mondo di bene.
Un bacio bacioloso e un abbraccio abbraccioso da Gigi D+

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: