Un indovinello extra per te

La domanda è doppia:

Che cos’è quella curiosa nuvola che sembra un limone?

Da dove è stata scattata questa foto?

 

Ai primi cinque che risponderanno correttamente e in modo più dettagliato possibile posterò un “bravo” personalizzato a mano. Insomma, come a scuola!

Pubblicherò le risposte giovedì 1 agosto 2019.

Da quel giorno saranno chiusi i commenti.

Francesca Bomben

Insegnante per l'asse dei linguaggi e per l'asse antropologico presso la Scuola Primaria di Roveredo in Piano, Pordenone.

More Posts

20 commenti su “Un indovinello extra per te

  • Ciao carissima mae Franci,

    Mi sembra tanto un vulcano! È l’Etna, che erutta! Si trova in Sicilia.
    La foto è stata scattata dalla ISS. International Space Station, dove adesso si trova Luca Parmitano.

    Un bacio bacioloso es un abbraccio abbraccioso da Gigi D +

  • Ciao carissima Mae Franci,
    l’ho capito quando papà mi ha girato la foto a sinistra di 90 gradi, ed il bianco che si vede è il riflesso del sole sule mare (papà aggiunge: la foto è stata scattata proprio da Parmitano nel 2013).
    Un bacio bacioloso ed un abbraccio abbraccioso da Gigi D+

    • Bravi Gigi e papà.
      Quella foto viene spesso attribuita a qualche satellite meteo, oppure viene fatta credere più recente.
      In verità, come ti ha detto papà, è stata twittata direttamente dalla stazione orbitante durante la missione precedente di Luca Parmitano.
      Questo lo screen shot del suo post originale.

  • La nuvola a forma di limone è del vulcano Etna che si trova in Sicilia e la foto è stata scattata dalla stazione orbitante che passa proprio stasera anche da noi. L’ho visto sul calendario della stazione orbitale. Gabry

    • Per Gabriele.
      Contavo su di te! Anch’io, mentre rispondevi al quiz stavo attendendo il passaggio dell’ISS.
      Solitamente riesco a vedere i due passaggi dal terrazzo di casa se l’elevazione me lo permette (ierisera, per esempio era oltre agli 80 gradi e il passaggio è stato veramente lungo e la sua magnitudo era meravigliosamente brillante; chiamiamola con il suo nome scientifico che è magnitudine apparente.

      Io uso ISS detector per aggiornarmi dell’orario di passaggio. Tu cosa usi?

  • L’abbiamo anche vista stasera… Anche domani ci sarà il bis 🤩 il suo nome si chiama ISS ed è da tempo che attendevamo l’appuntamento. Mia sorella Emy che è in Sicilia l’ha visto tempo fa.

  • Ciao maestra Francesca secondo me è l’Etna in eruzione visto con il satellite.
    È un immagine fotografata dal satellite Sentinel di Copernicus la notte del 27 dicembre scorso e mostra la scia di ceneri che attraversa il cielo della Sicilia da Catania fino alle coste davanti a Ragusa.

    • Per Giulia.
      La foto dell’indovinello non è stata scattata dal Sentinel. Spesso in internet vengono utilizzate foto di repertorio…”riciclate” senza poi essere precisi. Ecco perché sei stata tratta in inganno durante la tua ricerca.
      Invece, la foto che hai mandato tu in redazione è stata scattata dal Sentinel.

      [per chi legge: Il programma Copernicus si basa sui satelliti Sentinel e sulle missioni per fornire dati per il monitoraggio ambientale e a sostegno delle attività di sicurezza civile. I Sentinel hanno a bordo una serie di sensori di monitoraggio, ma non persone].

  • Maestra mi sono documentata meglio e ho letto che a seguito dell’attività eruttiva intensa, c’è stato uno sciame sismico pericoloso caratterizzato da centinaia di scosse alcune delle quali hanno superato la magnitudo 4 provocando crolli e danni. Visto dal satellite però il vulcano sembra meno pericoloso e appare in tutta la sua bellezza. Il pennacchio di fumo che attraversa l’intera regione della Sicilia sembra una lacrima bianca che riga Il volto della regione nel cielo completamente sgombro di nuvole e limpido.

  • Ciao maestra Franci!
    !Al primo momento sembrava una foto scattata da un palcoscenico di un concerto( Giovanotti 😎😂) ma poi ho guardato meglio e ho capito che è una astronave…. ho indovinato? E la nuvola curiosa è un vulcano in eruzione visto il fumo attorno al “limone”!

    • Per Luce.
      Per essere precisi non è possibile chiamare il “balcone” dalla quale è stata scattata questa foto “astronave”.
      L’astronave è destinata a compiere viaggi verso altri pianeti. Questo oggetto non viaggia ma “staziona”.
      (se mai si può immaginare per stazionario qualcosa che compie 15 volte e mezza il giro della Terra in 24 ore alle velocità di 27 600 km/h).
      leggi i commenti dei tuoi compagni e capirai!

  • Ciao maestra Francy, a me sembra il fumo dell’ Etna che erutta, perché quella specie di triangolo assomiglia alla Sicilia. Secondo me la foto è stata scattata dalla stazione spaziale internazionale.

    Ciaoooooooooo😏😏

  • ciao maestra Franci il vulcano in questione per essere precisi è Etna che si trova in Sicilia .

  • Indovinello Geografico
    Ciao maestra Francesca questa immagine secondo me è l’eruzione del vulcano in Sicilia vista dalla Stazione Spaziale.

  • Ciao maestra secondo me è il fumo sprigionato dall’attività eruttiva dell’Etna in Sicilia (il brufolo gigante).
    È una foto scattata da un satellite.
    Beatrice

    • Per Beatrice.
      Per essere precisissimi, anche se si comporta come un satellite, è il nome del satellite.
      Che scoprirai leggendo i commenti dei compagni.

  • Ha qualcosa di familiare con la mia “Trinacria”, pertanto la nuvola curiosa che sembra un limone dovrebbe essere il fumo dell’eruzione dell’Etna visto dallo spazio dalla stazione orbitante Iss.

  • Nel frattempo che attendevo le vostre ricerche, il nostro Luca Parmitano postava un’altra eccezionale foto della Sicilia dagli oblò della Stazione orbitante. Questa è del 30 luglio 2019.
    Deve averci pensato.
    Vi ricordate le domande che gli abbiamo fatto?
    Vai al post di 6INradio Roveredo chiama lo spazio

    Per capire come vederla Come_osservare_la_Stazione_Spaziale_Internazionale… devo assolutamente procurarmi un cannocchiale.

    P.S. Per chi si riferisce agli ISS detector ricordatevi che più è negativa la Magnitudo più sarà brillante e visibile l’ISS che, vi ricordo, brilla perché la sua superficie è colpita dal Sole e non va confusa con gli aerei che, al contrario, hanno luci doppie sulle ali e intermittenti sul corpo.

    Vi lascio un breve video in timelaps sul processo di montaggio della ISS, avvenuto interamente nello spazio. Una procedura lunga e complessa, portata a termine con successo grazie al contributo di cinque diverse agenzie appartenenti a 15 paesi ed ancora viene assemblata e riassemblata a necessità.

    La stazione è la più grande struttura mai costruita dall’uomo e operativa al di fuori dell’atmosfera terrestre.

I commenti sono chiusi.