Toccare con mano

 

 

Dopo le anticipazioni della maestra Francesca, con l’escursione al Magredo del Cellina lunedì 8 ottobre 2018, tocchiamo con mani pietre e sassi, respiriamo il silenzio e scrutiamo l’orizzonte.

Facciamo parlare i sassi, ascolta il suono

I sassi ci raccontano, attraverso ritmi diversi delle nostre mani, le rotolate veloci, le soste, le carezze e le frustate dell’acqua che li ha fatti scendere a valle, fin qui, nel greto del Cellina.

Eccovi un lavoro realizzato dagli alunni di entrambe le classi alla LIM con il programma Smart Notebook.

Rosita Catalano

Insegnante per l'asse scientifico matematico tecnologico e antropologico presso la Scuola Primaria di Roveredo in Piano, Pordenone.

More Posts - Website

Allegati

11 comments

  1. Ginevra DP says:

    Ciao carissima Maestra Rosita,
    l’uscita è stata molto bella e abbiamo imparato tante cose. Mi sarebbe piaciuto vedere la crambetataria rotolare ma forse non era il periodo giusto perché siamo solo in autunno e certamente avrei voluto vedere l’occhione, il biancone ma soprattutto lo sciacallo dorato. Tornerò di sicuro con la mia famiglia.
    Un bacio bacioloso e un abbraccio abbraccioso da Gigi D+

  2. Diego says:

    Ciao maestra, non vedo l’ora di ritornare nei Magredi!
    Mi è piaciuto tanto giocare alla lepre e alla volpe, ma anche fare i suoni con i sassi e cercare le tracce degli animali anche se per ora abbiamo trovato solo le cacche!

  3. ellen says:

    Ciao maestra Rosita, mi è piaciuta molto la gita che abbiamo fatto però avrei voluto vedere degli animali , comuncque mi è piaciuto tantissimo quando abbiamo battuto i sassi uno contro l’altro.

  4. Greta says:

    Ciao maestra Rosita, anche a me è piaciuta tanto la gita. Mi sarebbe piaciuto vedere lo sciacallo dorato e il gruccione. Non vedo l’ora di ritornarci in primavera e vedere come sono cambiati i Magredi. Ciao!

  5. Luce says:

    Ciao maestra Rosita! Anche se non sono venuta in questa prima gita grazie al lavoro fatto a scuola e a queste immagini che ho rivisto mi sembra di essere stata lì con voi! Non vedo l ora di andare ai Magredi in maggio e spero tanto che in primavera anche il lupo si fa vivo!

    1. Rosita Catalano ( User Karma: 0 ) says:

      Ciao Luce, sono contenta che questo lavoro svolto in classe abbia permesso di farti conoscere i momenti salienti dell’uscita al magredi rendendoti partecipe. Tranquilla, tutti sperano che il lupo a maggio si faccia vivo, chissà se saremo accontentati😉

  6. Anastasia says:

    Ciao maestra Rosita, dopo questa gita io e i miei genitori siamo andati diverse volte sui Magredi per trovare tracce, animali e fiori.
    L’ultima volta abbiamo trovato diversi fiori, abbiamo visto una famiglia di fagiani🐤 e un rapace🦅 dall’apertura alare di quasi un metro e mezzo, ma non siamo riusciti ad identificarlo 😩!
    Andare sui Magredi è sempre un’avventura!

Dì la tua, commenta l'articolo, scrivi per noi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: