Radio garden: tutte le radio del mondo, o quasi.

Ti sei mai chiesto che radio ascoltino in Islanda o all’Isola di Pasqua? C’è una radio nelle praterie della Mongolia? E in Tasmania ascoltano le notizie?

Oppure sei stufo di girare la sintonia e sentire sempre le stesse, stesse canzoni (e pubblicità)? Oltre che ascoltare 6INradio ora puoi ascoltare (quasi) tutte le radio del mondo da un sito solo.

Il sito di Radio Garden è nato della collaborazione tra i ricercatori del Transnational Radio Encounters, consorzio di università europee germanico l’Istituto Moniker di Amsterdam (Olanda). Ricercatori universitari sì ma appassionati di musica e comunicazione e quindi di… radio.

Per loro la radio è stata ed è ancora un mezzo fondamentale nella storia delle relazioni interculturali tra i popoli.

Muovendoti con il mouse il mappamondo interattivo ti permetterà di passare dalle frequenze del Nord Europa, a quelle dell’Asia, dell’Africa, o del Sud America. Vuoi sapere che musica trasmettono in Alaska? Sentire un radio giornale in Giapponese, avere le ultime notizie del terremoto del Cile? O vuoi sentire la hit parade del Ghana come sto facendo io mentre scrivo questo piccolo articolo?

Fai il giro intorno al mondo fra suoni e storie diverse.

Pur non disponendo ancora dell’elenco completo delle emittenti radiofoniche mondiali (Radio Garden è on line dalle prime settimane di dicembre) il sito di Radio Garden è comunque un’opportunità interessante per viaggiare fra i suoni e le lingue dell’altra parte del mondo.
Scorrendo sulla mappa interattiva, si ha una scelta tra tantissime città sparse per il globo, con altrettante stazioni radiofoniche, live e in web.

C’è poi anche una sezione storia in cui è possibile ascoltare registrazioni di alcuni momenti fondamentali nella vita di molte radio sparse per il globo.

Fonte: Transnationalradio – Knowledge Platform
Photo: schermata tratta dal sito Radio Garden

radiogarden

Per viaggiare anche nel tempo: http://radiooooo.com/

Francesca Bomben

Insegnante per l’asse dei linguaggi e per l’asse antropologico presso la Scuola Primaria di Roveredo in Piano, Pordenone.

More Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *