Museo Archeologico dell’Alto Adige

Ciao maestra Francesca.

Siamo andati a Bolzano a visitare il Museo Archeologico  dove c’è Ötzi. Dentro al museo tutto parla di lui. Nelle bacheche ci sono tutte le cose che lui aveva con sé. Ci sono le frecce che costruiva e anche il suo arco che non era riuscito a finire.

Dentro una sacca chiamata faretra c’erano quattordici frecce tra le quali due già con la punta.

Ötzi aveva anche un pugnale fatto con la lama di selce e il manico di legno di frassino.

La cosa che mi è rimasta molto impressa è il ritoccatore: una specie di matita di legno con una mina fatta con una scheggia di corno di cervo che usava per affilare le sue pietre.

Gli attrezzi di Oetzi
Immagine ufficiale del Muso dell’Alto Adige

Pietre che Ötzi faceva diventare lame affilate.
Abbiamo visto anche resti dei suoi vestiti e del suo mantello.
Ötzi per creare il fuoco usava dei funghi facilmente infiammabili.[1]

Abbigliamento di oetzi
Immagine ufficiale del Muso dell’Alto Adige

Dentro dei recipienti in corteccia di betulla trasportava le braci avvolte nelle foglie per avere il fuoco velocemente.

La mummia di Ötzi si vede attraverso una finestra.
Mi è sembrato un cumulo di ossa secche con sangue incrostato. Guardandolo mi faceva pena e allo stesso tempo impressione.
Era un uomo piccolo, alto appena un metro e sessanta e portava il 38 di scarpe.

La storia e quello che sappiamo della vita di Ötzi ha appassionato molto me e tutta la mia famiglia .

Gaia B.

NOTE
[1] Ve lo ricordate? Ve ne ho portato uno a scuola: è il Fomes fomentarius chiamato anche Fungo dell’esca.

L’immagine di testa è tratta dal film Iceman – The Legend of Otzi

La storia di Ötzi ha incuriosito molto i nostri ragazzi, sono sicura che altri quest’anno andranno a salutare il nostro – ormai – amico del Similaun.

Gaia mi ha mandato anche una registrazione fatta “al volo” alla TV.

Io reporter

Anche tu hai visitato un posto incredibile e importante e vuoi mandare il tuo report a 6INradio per farlo conoscere ai tuoi compagni di scuola? Sì?

Allora scrivi alla redazione mandando il tuo scritto: lo leggeremo e se ci piacerà lo pubblicheremo.

Ricorda: le foto non devono rappresentarti e devono essere state scattate da te.
Attenzione: alcuni musei e mostre vietano l’uso delle immagini. 
Se prendi fonti di documentazione da internet devi scrivere da quale sito hai preso ispirazione.
Segui tutti i report dei giornalisti di 6INradio seguendo il tag io reporter

Francesca Bomben

Insegnante per l'asse dei linguaggi e per l'asse antropologico presso la Scuola Primaria di Roveredo in Piano, Pordenone.

More Posts

Allegati

1 commento su “Museo Archeologico dell’Alto Adige

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *