Fermo dove sei!

Hai carta e penna vicino? Sono sufficienti, fermati lì dove sei.

Ma sono in spiaggia! Va bene.
Gioco al parco! Va bene.
La penna c’è ma sono in cucina con zia. Ok.
Mamma mi ha appena caricato in macchina. Sì, va bene esattamente dove sei.

Sei rimasto fermo con la penna e il foglio?

 

Guardati intorno e scrivi le cinque cose che vedi intorno a te.

Fallo e dopo vai a vedere cosa ci sia sotto questa poltroncina. Dopo!

poltroncina azzurra

 

Fatto? Ok, anch’io e sono seduta su una poltrona simile a questa aspettando la mia dentista. 
(Sarà la paura che mi fa venire queste idee [1]?)

Ora tocca alla tua immaginazione: scrivi una storia [breve, lunga, ma con un senso]

che contenga tutte e cinque le parole che hai annotato.

Appena avrò terminato la mia la pubblicherò subito, così potrai avere qualche spunto.

Chi può partecipare?

Tutti i bambini che vogliono condividere con noi una nuova storia.

Cosa devo fare?

Scrivere nel box dei commenti:

1 . le cinque parole scelte;

2. il tuo racconto.

Le leggerò e le pubblicherò a partire dal 25 luglio 2019.

Il post rimarrà aperto per l’invio dei testi anche successivamente alla data di pubblicazione dei primi.


Ti sei perso le puntate precedenti?

Tutte le dieci proposte di scrittura dell’edizione estiva 2019 le potrai raggiungere al tag #scrittura creativa 2019

Vuoi altre idee?

Le troverai fra le proposte di scrittura dell’edizione estiva 2018: al tag #scrittura creativa 2018

[1] No, non è la paura: è un’altro contributo ad una delle creative che seguo da un po’: Keri Smith. L’idea mi è venuta da queste sue pagine di “Come diventare esploratore del mondo” edito da Corraini.

Francesca Bomben

Insegnante per l'asse dei linguaggi e per l'asse antropologico presso la Scuola Primaria di Roveredo in Piano, Pordenone.

More Posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: