Fermo dove sei!

Hai carta e penna vicino? Sono sufficienti, fermati lì dove sei.

Ma sono in spiaggia! Va bene.
Gioco al parco! Va bene.
La penna c’è ma sono in cucina con zia. Ok.
Mamma mi ha appena caricato in macchina. Sì, va bene esattamente dove sei.

Sei rimasto fermo con la penna e il foglio?

 

Guardati intorno e scrivi le cinque cose che vedi intorno a te.

Fallo e dopo vai a vedere cosa ci sia sotto questa poltroncina. Dopo!

poltroncina azzurra

 

Fatto? Ok, anch’io e sono seduta su una poltrona simile a questa aspettando la mia dentista. 
(Sarà la paura che mi fa venire queste idee [1]?)

Ora tocca alla tua immaginazione: scrivi una storia [breve, lunga, ma con un senso]

che contenga tutte e cinque le parole che hai annotato.

Appena avrò terminato la mia la pubblicherò subito, così potrai avere qualche spunto.

Chi può partecipare?

Tutti i bambini che vogliono condividere con noi una nuova storia.

Cosa devo fare?

Scrivere nel box dei commenti:

1 . le cinque parole scelte;

2. il tuo racconto.

Le leggerò e le pubblicherò a partire dal 25 luglio 2019.

Il post rimarrà aperto per l’invio dei testi anche successivamente alla data di pubblicazione dei primi.


Ti sei perso le puntate precedenti?

Tutte le dieci proposte di scrittura dell’edizione estiva 2019 le potrai raggiungere al tag #scrittura creativa 2019

Vuoi altre idee?

Le troverai fra le proposte di scrittura dell’edizione estiva 2018: al tag #scrittura creativa 2018

[1] No, non è la paura: è un’altro contributo ad una delle creative che seguo da un po’: Keri Smith. L’idea mi è venuta da queste sue pagine di “Come diventare esploratore del mondo” edito da Corraini.

Francesca Bomben

Sperimento linguaggi, narro di luoghi e imparo molto alla Scuola Primaria di Roveredo in Piano, Pordenone.

More Posts

Si prega di compilare per commentare
avatar
  Possibili sottoscrizioni via mail  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Ginevra Del Piero
Ospite
Ginevra Del Piero

Ciao carissima Maestra Francesca, le mie parole sono: pane acqua bicchiere sale finestra Ed ecco la mia storia Era sabato e io di solito il sabato d’estate vado all’Aquasplash, ma non questo perché il papà era a lavorare e il tempo era incerto. Allora ho deciso di passare un sabato… LEGGI IL RESTO » »

Greta
Ospite
Greta

Sale, pentola, cuccia di Aldo, frigo, tavolo. Un giorno mentre preparavo la torta per il compleanno di papà con la nonna, sentimmo una cosa che si rovesciò, la nonna mentre era in bagno pensò: “Forse si è rovesciato lo zucchero nell’impasto, no che disastro!”. Andai ad assaggiare l’ impasto, tutto… LEGGI IL RESTO » »

Irene
Ospite

-MARE -SASSOLINI -OMBRELLONE -NUVOLE -PIOGGIA -BAR -PALETTE E SECCHIELLI -PEDALÒ -MEDUSE -SDRAIO “Sono in spiaggia a Mattinata”. Ero in spiaggia a Mattinata con i miei cugini a passare un’intera giornata al MARE. Avevamo deciso di preparare dei panini e delle focacce e di tagliare anche della frutta per la merenda.… LEGGI IL RESTO » »

Stefano Tomasella
Ospite
Stefano Tomasella

Parole: tigrotto(di peluche),cuscini,telecomando,lampada,coperte. Un giorno io fui invitato a casa di un tigrotto a fare una battaglia di cuscini. Ci divertimmo cosi tanto che rompemmo la lampada. Menomale che il tigrotto aveva della colla per riaggiustarla. Dopo prendemmo il telecomando e guardammo la TV sotto le coperte. Infine ci salutammo… LEGGI IL RESTO » »

Gaia
Ospite
Gaia

Ciao maestra Francesca , Le parole sono Bicchieri di plastica Coca cola Piscina Invitati Medaglia Bocce Ragu’ Pigiama party Festa Un giorno decisi di fare una FESTA , chiesi a mia mamma se poteva comprarmi dei BICCHIERI DI PLASTICA e qualche bottiglia di COCA COLA; Lei prima di dire si… LEGGI IL RESTO » »

Daniela Magro
Editore

E’ sempre un piacere leggerti, maestra Francesca! Te lo dice una, collega e amica, a cui piace leggere e scrivere! Fai venir voglio di mettersi in gioco. Se in questi giorni troverò il tempo, proverò anch’io ad esercitare la mia fantasia. Grazie per gli stimoli!

Giulia Valerio
Ospite
Giulia Valerio

Ciao maestra Francesca… Mare Finestrini Salsedine Bagno Cotolette Era da tanto tempo che aspettavo questo giorno e finalmente è arrivato. La notte ero davvero entusiasta di andare al mare che non ho chiuso occhio. La mattina ci siamo svegliati e ci siamo preparati. Arrivati al mare papà ha abbassato i… LEGGI IL RESTO » »